Quali sono gli OBIETTIVI di Coltivando?

Pratico: Stimolare la pratica dell’agricoltura urbana e con prospettive agroecologiche nello spazio urbano, pubblico o privato, contribuire al miglioramento della qualità della vita e dell’ambiente.

Culturale: Stabilire legami con la comunità attraverso la costruzione di un luogo di incontri e condivisione. Facilitare l’accesso alle informazioni e stimolare dibattiti su salute, alimentazione sana e produzione alimentare.
0
Aiuole
0
Tonnellate di terra
0
Ore di lavoro per costruirlo
0
Metri di tubo d'irrigazione
0
Verdure coltivate

qual è l'offerta e chi può partecipare?

COLTIVANDO è uno spazio in cui vengono coltivati ortaggi, frutta, verdura, piante aromatiche. Promuoviamo azioni di informazione e sensibilizzazione, costituendo uno strumento di educazione ambientale e di convivenza con la natura attraverso i compiti richiesti dal giardino. Il raccolto di Coltivando viene distribuito periodicamente ed equamente, in funzione della produzione, fra tutti i membri del gruppo che hanno collaborato alla cura dell’orto. Coltivando è aperto a chiunque abbia tempo da dedicare alla cura e alla manutenzione dell’orto. L’appuntamento è solitamente il sabato dalle 10.30 circa e online ci trovate sulla pagina Facebook e sul sito.

IL CONTESTO

Il quartiere Bovisa, dalla fine degli anni ’80, vive una fase di neo-urbanizzazione: le ex-sedi industriali che caratterizzano la zona sono oggetto di una profonda azione di rigenerazione. La Scuola di Ingegneria del Politecnico di Milano cominciò ad utilizzare un capannone dell’ex Fbm Costruzioni Meccaniche, e nel ‘94, la Scuola di Architettura e in seguito di Design si insediò nello stabilimento ristrutturato dell’ex Ceretti & Tanfani. Il campus se da una parte ha portato una nuova popolazione di circa 9000 unità, dall’altra ha inevitabilmente creato dei confini invisibili fra la comunità universitaria e quella del quartiere e gli spazi pubblici annessi poco o per niente utilizzati dagli abitanti del quartiere. Confini che negli ultimi anni si stanno lentamente abbattendo grazie ad alcune iniziative inclusive.

PREMESSE

La voglia di ricreare un legame tra il Campus e il quartiere circostante, coinvolgendo gli abitanti fornendogli nuovi spazi da vivere.
Il Campus come un luogo dinamico, frequentato da studenti e docenti con competenze progettuali da mettere al servizio dello spazio che vivono quotidianamente.
Gli esiti positivi del workshop “Temporary Urban Solutions”, tenutosi presso la Scuola del Design nel novembre 2011.

LE ORIGINI

TEMPORARY URBAN SOLUTIONS è il workshop organizzato nel 2011 alla scuola del Design del Politecnico di Milano dove più di 50 studenti internazionali hanno progettato soluzioni per connettere il campus al quartiere. Dopo un’intensa fase di co-design è stato realizzato, nel Novembre 2011, l’evento “C’è spazio per tutti”, durante il quale è stato aperto il Campus alla comunità locale, coinvolgendo gli abitanti per promuovere uno stile di vita sostenibile attraverso anche la creazione di un orto urbano. Gli abitanti della Bovisa hanno risposto con entusiasmo alla proposta di avere uno spazio coltivabile vicino a casa e il gruppo di ricerca POLIMI DESIS Lab ha voluto sviluppare l’idea. Dopo 1 anno, 3 sessioni di co-design, 3 tesi di laurea, il progetto è stato presentato e nell’ottobre 2012, nasce Coltivando.

IT
EN IT